Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, sia tecnici sia quelli di profilazione di terze parti, per analisi interne e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione acconsenti all'uso di tutti cookie.

| |

Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »


Mettete un segnalibro a questa risorsa! (è sufficiente andare sul logo per vedere il nome del servizio):


BlinkList: AssistentiSociali.org Blogger: AssistentiSociali.org Bloggers: AssistentiSociali.org Blogrolling: AssistentiSociali.org co.mments: AssistentiSociali.org Connotea: AssistentiSociali.org
Del.icio.us: AssistentiSociali.org De.lirio.us: AssistentiSociali.org Digg: AssistentiSociali.org Furl: AssistentiSociali.org Google: AssistentiSociali.org LinkaGoGo: AssistentiSociali.org
Ask Italia: AssistentiSociali.org YahooMyWeb: AssistentiSociali.org Ma.gnolia: AssistentiSociali.org Onlywire: AssistentiSociali.org Segnalo: AssistentiSociali.org Smarking: AssistentiSociali.org
Slashdot: AssistentiSociali.org Taggly: AssistentiSociali.org Technorati: AssistentiSociali.org Windows Live: AssistentiSociali.org Facebook: AssistentiSociali.org

Una nuova risorsa per gli assistenti sociali: una raccolta di siti selezionati, legati al mondo del sociale e divisi per categoria.

SocialDIR
Segnala gratis il tuo sito!

Scopri come seguendo questo link »
petizione per la tutela dell'immagine pubblica degli assistenti sociali

AssistentiSociali.org si fa promotore della petizione per la tutela dell'immagine pubblica degli assistenti sociali. Invitiamo tutti gli ospiti del sito a visitare la sezione relativa seguendo questo link.


Partner

I.T.A. Solution

Licenza del sito

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.5 License.

Questo sito adotta la Creative Commons License, salvo dove espressamente specificato. Per maggiori informazioni consulta la pagina Copyright.

NEWSLETTER

Ultimi inserimenti nel Blog

Ultimi inserimenti nel Forum

Libri di servizio sociale

RSS

Ricerca sul web

Novità, Avvisi, Utilità

L’immigrazione in Italia e in Europa:

Cause, caratteristiche, funzioni, prospettive (*)

Bibliografia

Non avrebbe senso tentare di indicare, qui, una bibliografia completa sulle tematiche oggetto di questo saggio. Sarebbe interminabile e, insieme, incompleta. Mi limiterò, perciò, a dare delle indicazioni essenziali di lettura per lo più in lingua italiana.

Anzitutto: chi abbia intenzione di confrontarsi davvero con le radici profonde degli attuali fenomeni migratori alla scala internazionale, non può fare a meno di affrontare la “questione” coloniale. E per affrontarla dovrà di necessità incontrarsi con alcuni autori, i cui studi sul colonialismo storico sono accessibili in italiano: D. Stannard, E. Galeano, C.L.R. James, con il suo magnifico I giacobini neri, A. Gunder Frank per l’America Latina e centrale; K. Marx e F. Engels (i famosi scritti sulla Cina e sull’India), J. Hobson, R. Panikkar, J. Rohein, M. Davis, per l’Asia; C. Meillassoux, H. Jaffe, B. Davidson per l’Africa; F. Fanon, E. Said per il mondo arabo. Sul neo-colonialismo contemporaneo vanno conosciuti almeno i contributi di M. Chossudovsky, S. Amin e N. Chomsky. Quanto poi al colonialismo italiano più recente (anche se non sarebbe male studiare gli effetti della dominazione di Venezia sulla Dalmazia e i Balcani), restano essenziali gli studi di A. Del Boca, ma c’è qualche valido studio recente, ad es. di D. Rodogno.

Quanto alle migrazioni internazionali, va detto che la casa editrice inglese Elgar di Cheltenham (Gran Bretagna) sta curando da anni una sorta di enciclopedia delle migrazioni sotto la direzione di R. Cohen nella serie The International Library of Studies on Migration, con singoli volumi sulla geografia, la sociologia, il diritto, le politiche delle migrazioni, etc. Su questo stesso tema, come opere riassuntive, si possono vedere S. Castles-M.J. Miller, The Age of Migration: International Population Movements in the Modern World, The Guilford Press, New York, 1998 e il numero monografico, 165, settembre 2000, della “Revue internationale des sciences sociales”, La migration internazionale en 2000.

La produzione saggistica sulle migrazioni verso l’Europa e in Europa è sterminata. In quella del dopoguerra vi sono a mio parere due opere da non perdere: una è quella di S. Castles-G. Kosack, Immigrazione e struttura di classe in Europa occidentale, Angeli, Milano, 1976; l’altra è quella del sociologo algerino A. Sayad, La doppia assenza, Cortina, Milano, 2002. Le opere di utile lettura sono, sia chiaro, molte di più. Sugli immigrati in Europa oggi, mi sento di rinviare al testo che ho curato con F. Perocco, Gli immigrati in Europa. Disuguaglianze, razzismo, lotte, Angeli, Milano, 2003 (2008, 3^ ristampa), nel quale si possono trovare ampie bibliografie anche sui singoli paesi.

Quanto all’Italia e alla sua trasformazione da paese di emigrazione in paese di immigrazione vi è un breve scritto di E. Pugliese, L’Italia tra migrazioni internazionali e migrazioni interne, Il Mulino, Bologna, 2002, concentrato sul secondo dopoguerra.

La documentazione statistica più completa e aggiornata circa l’immigrazione in Italia è quella degli annuali Rapporti o Dossier statistici di Caritas-Migrantes, che rielaborano, e talora correggono, i dati forniti dalle istituzioni di governo. Una documentazione almeno altrettanto significativa è contenuta, per gli anni 2000 e 2001, nei due rapporti sull’integrazione degli immigrati in Italia, a cura di G. Zincone, pubblicati da Il Mulino.

Sul trasferimento internazionale del lavoro domestico e di cura, va letto B. Ehrenreich – A. Russell Hochschild (a cura di), Donne globali. Tate, colf e badanti, Feltrinelli, Milano, 2004, mentre sull’esperienza di lavoro e di vita delle “badanti” qui in Italia la ricerca qualitativa più sensibile e ricca di spunti è quella di G. Chiaretti citata nel testo, e presentata anche in “Inchiesta”, n. 146, ottobre-dicembre 2004 e nel volume, a cura della medesima A., Inclusione sociale. Prospettive, esperienze e ricerche sul campo, Marghera, 2005.

Sulla “questione sindacale” si possono vedere i volumi curati da G. Mottura ed altri pubblicati, tra il 1996 e il 2008, dalla casa editrice Ediesse, ed il mio saggio Sul rapporto tra immigrati e sindacati, in Luigi Mauri-L.M. Visconti (a cura di), Diversità management e società multiculturale. Teorie e prassi, Angeli, Milano, 2004.

Sull’associazionismo degli immigrati in Italia c’è, al momento, pochissimo: il n. 1, gennaio 1995, de “Il Manifesto mese”, Forza mondo; il saggio di R. Sciortino, L’organizzazione del proletariato immigrato in Italia, nel citato Gli immigrati in Europa; lo scritto di E. Banfi, L’ultima parola non è stata ancora detta. L’auto-organizzazione degli immigrati in Italia, Master sull’immigrazione, Università Ca’ Foscari, Venezia, 2005; infine, il libro di C. Mantovan, Immigrazione e cittadinanza. Auto-organizzazione e partecipazione dei migranti in Italia, Angeli, Milano, 2007. Speriamo si possa colmare questa lacuna quanto prima.

Qui di seguito, invece, le indicazioni complete sui testi citati nel mio saggio:



Ringraziamenti

(*) Questo saggio riprende, aggiorna, integra lo scritto “Gli immigrati in Italia e in Europa” comparso nel volume Educare diversamente (a cura di D. Santarone), Armando, Roma 2006. Ringrazio il curatore del volume e l’editore per avermi autorizzato a ciò.

Torna su
:: menu ::
  1. Una trasformazione epocale
  2. Le cause permanenti delle migrazioni verso l’Europa (1a parte)
  3. Le cause permanenti delle migrazioni verso l’Europa (2a parte)
  4. Qualche numero
  5. Un’esistenza fatta di duro lavoro e di discriminazioni (1a parte)
  6. Un’esistenza fatta di duro lavoro e di discriminazioni (2a parte)
  7. Discriminati, ma non certo rassegnati
  8. Postilla: Un salto di qualità (in negativo) delle politiche migratorie (1a parte)
  9. Postilla: Un salto di qualità (in negativo) delle politiche migratorie (2a parte)
  10. Bibliografia

A cura di:
Pietro Basso

Documento soggetto a copyright.

Creation date : 2011-05-20 - Last updated : 2011-05-29

Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »