Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, sia tecnici sia quelli di profilazione di terze parti, per analisi interne e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione acconsenti all'uso di tutti cookie.

| |

Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »


Mettete un segnalibro a questa risorsa! (è sufficiente andare sul logo per vedere il nome del servizio):


BlinkList: AssistentiSociali.org Blogger: AssistentiSociali.org Bloggers: AssistentiSociali.org Blogrolling: AssistentiSociali.org co.mments: AssistentiSociali.org Connotea: AssistentiSociali.org
Del.icio.us: AssistentiSociali.org De.lirio.us: AssistentiSociali.org Digg: AssistentiSociali.org Furl: AssistentiSociali.org Google: AssistentiSociali.org LinkaGoGo: AssistentiSociali.org
Ask Italia: AssistentiSociali.org YahooMyWeb: AssistentiSociali.org Ma.gnolia: AssistentiSociali.org Onlywire: AssistentiSociali.org Segnalo: AssistentiSociali.org Smarking: AssistentiSociali.org
Slashdot: AssistentiSociali.org Taggly: AssistentiSociali.org Technorati: AssistentiSociali.org Windows Live: AssistentiSociali.org Facebook: AssistentiSociali.org

Una nuova risorsa per gli assistenti sociali: una raccolta di siti selezionati, legati al mondo del sociale e divisi per categoria.

SocialDIR
Segnala gratis il tuo sito!

Scopri come seguendo questo link »
petizione per la tutela dell'immagine pubblica degli assistenti sociali

AssistentiSociali.org si fa promotore della petizione per la tutela dell'immagine pubblica degli assistenti sociali. Invitiamo tutti gli ospiti del sito a visitare la sezione relativa seguendo questo link.


Partner

I.T.A. Solution

Licenza del sito

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.5 License.

Questo sito adotta la Creative Commons License, salvo dove espressamente specificato. Per maggiori informazioni consulta la pagina Copyright.

NEWSLETTER

Ultimi inserimenti nel Blog

Ultimi inserimenti nel Forum

Libri di servizio sociale

RSS

Ricerca sul web

Novità, Avvisi, Utilità

Affido di minori stranieri

indice

L’affido familiare omoculturale ed eteroculturale

Le esperienze avviate in questi anni dalle Amministrazioni sono limitate, tuttavia ve ne sono alcune, avviate a titolo sperimentale, che introducono elementi di innovazione, quale, ad esempio, l’affido a famiglie della stessa etnia del minore (affido omoculturale).

L’attivazione di risorse anche nell’ambito dell’affido omoculturale non può prescindere da una grossa azione di sensibilizzazione che ha come finalità:

Il tutto attraverso contatti autorevoli con gruppi delle diverse etnie presenti sul territorio locale, che dovrebbero concretizzarsi in gruppi di discussione e scambio.

In tale fase la collaborazione con associazioni (già conosciute e riconosciute dalle diverse etnie quali risorse di informazione e integrazione sociale), favorirebbe notevolmente l’approccio con le differenti etnie e l’attenuarsi della diffidenza nei confronti del Servizio pubblico consentendo di poterlo riconoscere sia come risorsa nei momenti di difficoltà sia come catalizzatore delle disponibilità solidali nei confronti di minori in difficoltà.

Anche per quanto riguarda la ricerca di disponibilità di famiglie italiane per l’affidamento di minori stranieri (affido eteroculturale), non si può prescindere da una informazione circa i valori di riferimento e le differenze culturali e religiose cui siano partecipi tutti i componenti del nucleo affidatario, anche i figli adolescenti o giovani adulti: incontri con rappresentanti delle comunità o docenti universitari esperti di una data cultura, giuristi, etno-psicologi, etno-pedagogisti, ecc.

Obiettivi dei percorsi informativi e formativi, sia per l’affido omoculturale che per quello eteroculturale, rimangono la conoscenza reciproca e lo scambio culturale, nonché la sollecitazione alla solidarietà.

Le radici culturali connotano le modalità relazionali e gli stili di vita: comprenderli agevola la comunicazione.

Punto nodale che richiede un dispiegamento di forze è quello relativo, quindi, alla fase della sensibilizzazione all’interno dei gruppi etnici, che si può vedere articolata in:

AFFIDO OMOCULTURALE AFFIDO ETEROCULTURALE
  • ricerca di gruppi rappresentativi delle diverse etnie in sede locale
  • ricerca di esperti sull’argomento
  • gruppi di discussione e confronto tra i suddetti e gli operatori del pubblico e i rappresentanti delle associazioni
  • momenti informativi organizzati nelle diverse sedi dei gruppi rappresentativi delle etnie
  • ricerca di gruppi rappresentativi delle diverse etnie in sede locale
  • ricerca di esperti sull’argomento
  • gruppi di discussione e confronto tra i suddetti e gli operatori del pubblico e i rappresentanti delle associazioni
  • momenti informativi organizzati nelle sedi dell’Ente pubblico

Dalla disponibilità espressa da famiglia o singolo, il percorso metodologico operativo tra affido di minori italiani e stranieri è identico (valutazione, abbinamento, sostegno, diritti e doveri della famiglia affidataria), come pure l’attivazione delle varie tipologie di affido (residenziale, diurno, fine settimana e vacanze).

La figura del mediatore culturale diversifica il progetto dell’affidamento di un minore straniero da un minore italiano e si aggiunge agli altri attori dell’affido.

Le famiglie italiane disponibili all’affido di minori stranieri debbono avere particolari caratteristiche e competenze, oltre a quelle richieste per l’affido di ragazzi italiani:


Parma, 10 giugno 2004

Gruppo di lavoro su affidamento per minori stranieri
Coordinamento Nazionale Servizi Affidi

Documento fornito da:
Liana Burlando
A cura del:

Comune di Genova

Creation date : 2007-08-25 - Last updated : 2010-01-18

Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »