Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, sia tecnici sia quelli di profilazione di terze parti, per analisi interne e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione acconsenti all'uso di tutti cookie.

| |

Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »


Mettete un segnalibro a questa risorsa! (è sufficiente andare sul logo per vedere il nome del servizio):


BlinkList: AssistentiSociali.org Blogger: AssistentiSociali.org Bloggers: AssistentiSociali.org Blogrolling: AssistentiSociali.org co.mments: AssistentiSociali.org Connotea: AssistentiSociali.org
Del.icio.us: AssistentiSociali.org De.lirio.us: AssistentiSociali.org Digg: AssistentiSociali.org Furl: AssistentiSociali.org Google: AssistentiSociali.org LinkaGoGo: AssistentiSociali.org
Ask Italia: AssistentiSociali.org YahooMyWeb: AssistentiSociali.org Ma.gnolia: AssistentiSociali.org Onlywire: AssistentiSociali.org Segnalo: AssistentiSociali.org Smarking: AssistentiSociali.org
Slashdot: AssistentiSociali.org Taggly: AssistentiSociali.org Technorati: AssistentiSociali.org Windows Live: AssistentiSociali.org Facebook: AssistentiSociali.org

Una nuova risorsa per gli assistenti sociali: una raccolta di siti selezionati, legati al mondo del sociale e divisi per categoria.

SocialDIR
Segnala gratis il tuo sito!

Scopri come seguendo questo link »
petizione per la tutela dell'immagine pubblica degli assistenti sociali

AssistentiSociali.org si fa promotore della petizione per la tutela dell'immagine pubblica degli assistenti sociali. Invitiamo tutti gli ospiti del sito a visitare la sezione relativa seguendo questo link.


Partner

I.T.A. Solution

Licenza del sito

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.5 License.

Questo sito adotta la Creative Commons License, salvo dove espressamente specificato. Per maggiori informazioni consulta la pagina Copyright.

NEWSLETTER

Ultimi inserimenti nel Blog

Ultimi inserimenti nel Forum

Libri di servizio sociale

RSS

Ricerca sul web

Novità, Avvisi, Utilità

Origini del volontariato: aspetti generali

Il termine "volontariato", nella sua accezione moderna, designa propriamente interventi di aiuto e di solidarietà, (intendendo per solidarietà il mettere in atto un comportamento di tipo cooperativo nel quale il legame e particolarmente stretto, al punto che i vari soggetti che entrano in rapporto tra di loro sono per certi versi interscambiabili.) compiuti da un gruppo o da una associazione, non da individui singoli. Il suo sviluppo storico è avvenuto attraverso il superamento delle forme di solidarietà fondate su legami privati (parentela, vicinato), per aprirsi verso un intervento più allargato e mosso da motivazioni sociali o religiose d’ordine generale.

L’associazione o il gruppo costituiscono il luogo di coagulo e di riconoscimento di questo tipo di motivazioni, e consentono che l’intervento raggiunga una dimensione ed una efficacia che nessuna iniziativa individuale può pensare di avere. Non va inoltre dimenticato che, solo da quando si è costituita in forma organizzativa, l’azione volontaria diviene una componente autonoma del tessuto sociale, e può essere più agevolmente isolata rispetto ad altre forme di solidarietà (di tipo comunitario o altro).

Il volontariato può quindi essere definito, nella sua configurazione moderna, come una forma d’azione collettiva finalizzata alla realizzazione di servizi altruistici o solidaristici, in quanto tale, costituisce un oggetto sociologico riconducibile entro l’ampia classe dei fenomeni associativi non istituzionali, fin ora denominati indistintamente, e secondo alcuni, ormai impropriamente, come "movimenti".

Storicamente le modalità attraverso cui viene attuata in forma organizzata l’azione volontaria sono due:

Con il termine volontariato quindi ci si riferisce ad associazioni costituite per libera volontà degli aderenti, la cui partecipazione è prevalentemente gratuita, in altre parole non da diritto a nessuna forma di controprestazione economica, il cui scopo primario è la produzione di servizi a caratteri sociali, rivolti a persone esterne alla associazione stessa. Quest’ultimo aspetto è quello che qualifica le associazioni di volontariato; il servizio attuato, perché corrisponda alla natura altruistica della associazione, deve essere di pubblica utilità e cioè rivolto al di fuori dell’aria dei membri e dei loro legami privati o individuali e deve investire bisogni che in generale si ritiene richiedano un intervento da parte della società.

La gratuità della partecipazione non va definita sulla base della forma giuridica o degli obbiettivi generali dell’associazione, quanto sulla base delle regole che stabiliscono le condizioni della partecipazione volontaria: Si possono stabilire due criteri discriminanti:


Indice
A cura di:
Marta Caligiuri
Creation date : 2007-05-06 - Last updated : 2010-03-10

Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »