Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, sia tecnici sia quelli di profilazione di terze parti, per analisi interne e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione acconsenti all'uso di tutti cookie.

| |

Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »


Mettete un segnalibro a questa risorsa! (è sufficiente andare sul logo per vedere il nome del servizio):


BlinkList: AssistentiSociali.org Blogger: AssistentiSociali.org Bloggers: AssistentiSociali.org Blogrolling: AssistentiSociali.org co.mments: AssistentiSociali.org Connotea: AssistentiSociali.org
Del.icio.us: AssistentiSociali.org De.lirio.us: AssistentiSociali.org Digg: AssistentiSociali.org Furl: AssistentiSociali.org Google: AssistentiSociali.org LinkaGoGo: AssistentiSociali.org
Ask Italia: AssistentiSociali.org YahooMyWeb: AssistentiSociali.org Ma.gnolia: AssistentiSociali.org Onlywire: AssistentiSociali.org Segnalo: AssistentiSociali.org Smarking: AssistentiSociali.org
Slashdot: AssistentiSociali.org Taggly: AssistentiSociali.org Technorati: AssistentiSociali.org Windows Live: AssistentiSociali.org Facebook: AssistentiSociali.org

Una nuova risorsa per gli assistenti sociali: una raccolta di siti selezionati, legati al mondo del sociale e divisi per categoria.

SocialDIR
Segnala gratis il tuo sito!

Scopri come seguendo questo link »
petizione per la tutela dell'immagine pubblica degli assistenti sociali

AssistentiSociali.org si fa promotore della petizione per la tutela dell'immagine pubblica degli assistenti sociali. Invitiamo tutti gli ospiti del sito a visitare la sezione relativa seguendo questo link.


Partner

I.T.A. Solution

Licenza del sito

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.5 License.

Questo sito adotta la Creative Commons License, salvo dove espressamente specificato. Per maggiori informazioni consulta la pagina Copyright.

NEWSLETTER

Ultimi inserimenti nel Blog

Ultimi inserimenti nel Forum

Libri di servizio sociale

RSS

Ricerca sul web

Novità, Avvisi, Utilità

Spunti di riflessione sul volontariato e il terzo settore

Alla luce dei possibili interventi di disciplina e regolamentazione del terzo settore, inseriti all’interno dell’attuale programma politico, e di alcune dinamiche che investono l’articolazione interna del volontariato, è possibile trarre alcune riflessioni conclusive.

La modifica del titolo V° della Costituzione, introducendo nel nostro ordinamento giuridico il principio di sussidiarietà, che riconosce una nuova legittimità politica ai corpi sociali intermedi, ha aperto le porte a nuove ipotesi d’intervento da parte del legislatore per la regolamentazione del terzo settore.

In tutto questo contesto, stanno prendendo corpo iniziative di riforma della L. n.266/91 e si è avviato l’iter di approvazione di un disegno di legge governativo che istituisce l’impresa "sociale" (Colozzi). In riferimento alla specificità del volontariato non può che suscitare forti perplessità qualsiasi progetto volto a disciplinare in modo unico le diverse componenti del terzo settore o a promuovere le componenti più imprenditoriali e professionalizzate.

Ogni tentativo in questa direzione rischia di innescare processi isomorfici, che trasformerebbero le organizzazioni di volontariato in qualcos’altro, oppure di marginalizzare il volontariato a un ruolo puramente simbolico, negando a tali soggetti di poter intervenire attivamente nella definizione e gestione delle politiche sociali. In effetti, il volontariato, scarsamente rilevante sia sul piano occupazionale che sotto il profilo della ricchezza prodotta, mal si presta ad essere inquadrato in una chiave prettamente economicistica.

Infine, destano preoccupazione le tendenze evolutive delle dimensioni strutturali del fenomeno.

Negli ultimi anni la dimensione delle organizzazioni di volontariato si è andata riducendo, e al contempo si sono allargate le maglie del network interorganizzativo, con la diminuzione delle affiliazioni a gruppi organizzati più ampi.
In altri termini il volontariato diviene sempre più frammentato e segmentato al suo interno.
Queste dinamiche da un lato mettendo in luce gli elementi particolaristici del volontariato: la difficoltà di condividere una progettualità comune e di pensarsi come un soggetto collettivo al di sopra della singola appartenenza.
La mancanza di una fitta rete di comunicazione, di coordinamento e di scambio di risorse tra le organizzazioni, dall’altro, rende il volontariato più vulnerabile rispetto alle pressioni dell’ambiente esterno e meno in grado di intervenire in misura incisiva sui processi decisionali.


Indice
A cura di:
Marta Caligiuri
Creation date : 2007-05-06 - Last updated : 2010-03-10

Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »