Questo sito utilizza diversi tipi di cookie, sia tecnici sia quelli di profilazione di terze parti, per analisi interne e per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze manifestate nell'ambito della navigazione.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Se chiudi questo banner o prosegui la navigazione acconsenti all'uso di tutti cookie.

| |

Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »


Mettete un segnalibro a questa risorsa! (è sufficiente andare sul logo per vedere il nome del servizio):


BlinkList: AssistentiSociali.org Blogger: AssistentiSociali.org Bloggers: AssistentiSociali.org Blogrolling: AssistentiSociali.org co.mments: AssistentiSociali.org Connotea: AssistentiSociali.org
Del.icio.us: AssistentiSociali.org De.lirio.us: AssistentiSociali.org Digg: AssistentiSociali.org Furl: AssistentiSociali.org Google: AssistentiSociali.org LinkaGoGo: AssistentiSociali.org
Ask Italia: AssistentiSociali.org YahooMyWeb: AssistentiSociali.org Ma.gnolia: AssistentiSociali.org Onlywire: AssistentiSociali.org Segnalo: AssistentiSociali.org Smarking: AssistentiSociali.org
Slashdot: AssistentiSociali.org Taggly: AssistentiSociali.org Technorati: AssistentiSociali.org Windows Live: AssistentiSociali.org Facebook: AssistentiSociali.org

Una nuova risorsa per gli assistenti sociali: una raccolta di siti selezionati, legati al mondo del sociale e divisi per categoria.

SocialDIR
Segnala gratis il tuo sito!

Scopri come seguendo questo link »
petizione per la tutela dell'immagine pubblica degli assistenti sociali

AssistentiSociali.org si fa promotore della petizione per la tutela dell'immagine pubblica degli assistenti sociali. Invitiamo tutti gli ospiti del sito a visitare la sezione relativa seguendo questo link.


Partner

I.T.A. Solution

Licenza del sito

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 2.5 License.

Questo sito adotta la Creative Commons License, salvo dove espressamente specificato. Per maggiori informazioni consulta la pagina Copyright.

NEWSLETTER

Ultimi inserimenti nel Blog

Ultimi inserimenti nel Forum

Libri di servizio sociale

RSS

Ricerca sul web

Novità, Avvisi, Utilità

Formazione continua: Partecipazione degli iscritti ad eventi e attività formative

L’iscritto ha l’obbligo di conservare per un periodo di cinque anni dalla scadenza del triennio di valutazione tutta la documentazione inerente la propria partecipazione agli eventi formativi, o comunque relativa allo svolgimento di attività formativa.

La partecipazione effettiva e adeguatamente documentata a un evento o attività formativa costituisce la modalità normale di adempimento dell’obbligo formativo.

Gli eventi e le attività formative, in relazione ai settori di attività professionale esercitata, sono scelti liberamene dagli iscritti fra quelli attuati dai CROAS anche di concerto fra loro o con ordini/associazioni di altre professioni, avvalendosi anche della collaborazione di associazioni professionali o di altri enti abilitati.

L’iscritto deve rispettare nella scelta il vincolo di almeno n.15 crediti formativi nel triennio per attività ed eventi formativi concernenti l’ordinamento professionale e la deontologia.

Si prevede per l’iscritto la possibilità di assolvere l’obbligo formativo con la partecipazione effettiva e adeguatamente documentata agli eventi indicati all’art. 5, c. 1, (punti a), b), c), d) del Regolamento e con lo svolgimento delle attività come indicate nello stesso articolo 5 del regolamento punti a), b), c), d), e), f), g), h), i).

Le attività formative sono distinte dagli eventi formativi. Le prime sono comportamenti valutati come idonei a surrogare la partecipazione agli eventi ai fini dell’adempimento dell’obbligo formativo, i secondi corrispondono ad occasioni di formazione di cultura professionale.

Lo svolgimento di un’attività formativa può far ritenere assolto, nella misura di volta in volta valutata e accreditata dal CROAS, l’obbligo formativo.

Affinché i singoli eventi formativi attribuiscano crediti, è necessario ottenere il preventivo accreditamento dal Consiglio Nazionale o dal Consiglio dell’Ordine Regionale ove il singolo evento si svolge.
Nel caso in cui gli eventi non siano stati preventivamente accreditati, anche in presenza di richiesta di riconoscimento da parte del singolo interessato, gli stessi saranno valutati opportunamente dai CROAS in base alla significatività e qualità dell’intervento.

Il tetto massimo dei crediti attribuibili (90 crediti per il triennio sperimentale) deve intendersi rapportato all’intero periodo triennale di valutazione dell’obbligo formativo e non all’anno formativo.

L’assistente sociale che sia consigliere dei CROAS e del CNOAS non può esaurire la sua attività solo in tale veste e in quella di relatore, ma dovrà partecipare in qualità di discente a eventi formativi in cui non figura tra gli organizzatori.

Scopo della longlife learning, è la costante e omogenea crescita culturale durante tutto l’arco della vita professionale, ciò sconsiglia l’adempimento del debito formativo unico, cioè il conseguimento, nello stesso contesto, di un numero di crediti superiore a 25.

Ai fini del riconoscimento dei crediti formativi, gli eventi dovranno essere frequentati in misura pari all’80%.

9.1. Adempimenti degli iscritti

Ogni iscritto deve attestare al CROAS, mediante compilazione di un modulo, possibilmente on line, quale sia stato il percorso formativo seguito nell’anno, indicando gli eventi formativi, data e crediti conseguiti. La dichiarazione effettuata dall’interessato in conformità a quanto richiesto dal co.1 dell’articolo 7 del Regolamento, dal medesimo sottoscritta, vale quale certificazione di veridicità di quanto affermato.

I possibili illeciti disciplinari collegati all’obbligo di formazione sono:

  1. inadempimento (totale o parziale) dell’obbligo formativo;
  2. adempimento dell’obbligo formativo ma mancata sua certificazione;
  3. adempimento dell’obbligo formativo, deposito della certificazione, ma infedeltà della stessa.
9.2. Esoneri

Sono esonerati dall’adempimento dell’obbligo formativo quegli assistenti sociali le cui situazioni soggettive costituiscono causa di esonero, così come previsto dall’art. 6 del Regolamento co. 2, 3, 4:

co. 2. Il Consiglio dell’Ordine competente, su domanda dell’interessato, può esonerare, anche parzialmente, determinandone contenuto e modalità, l’iscritto dallo svolgimento dell’attività formativa, nei casi di:
  • gravidanza, parto, adempimento da parte dell’uomo o della donna di doveri collegati alla paternità o alla maternità in presenza di figli minori;
  • grave malattia o infortunio o documentate problematiche personali;
  • interruzione per un periodo non inferiore a sei mesi dell’attività professionale o trasferimento di questa all’estero.
co. 3. L’esonero dovuto ad impedimento può essere accordato limitatamente al periodo di durata dell’impedimento.
co. 4. All’esonero, se parziale, consegue la riduzione dei crediti formativi da acquisire nel corso del triennio proporzionalmente alla durata dell’esonero, al suo contenuto ed alle sue modalità.

Il Consiglio dell’Ordine competente, su domanda dell’interessato, può esonerare altresì nei casi di:


indice

Segnalato da:
Marianna Lenarduzzi
Creation date : 2010-04-09 - Last updated : 2010-04-10

Spazio libero per la tua pubblicità,
contattaci »